Club Polyglotte Luxembourg

Martedì sono andata al Club Polyglotte e sono riuscita a parlare solo col cameriere per ordinare un bicchiere di vino. Mo’ non credo di essere io il problema, perché eravamo in due, ed il mio amico, oltre a ordinare una birra, ha detto bye a due tizi mentre andavamo via. Per la serie: dio li fa e poi li accoppia? Può darsi.
Fatto sta che tu non è che puoi entrare e piazzarti a un tavolo in cui tot persone stanno già chiacchierando animatamente. Cioè, in realtà dovresti. Ma non puoi. Insomma, che fai? Ti siedi e dici: “Hello! My name is Isa and this is my hair!”? Boh. Non c’è nessuno che ti introduca. Nessuno che ti spieghi come funziona la serata. Voglio dire, non ci vuole una laurea per capirlo, ovvio, ma sarebbe comunque un modo per dare il benvenuto ai nuovi clienti, per metterli a proprio agio, per far capire a chi è già seduto che ci sono delle new entry, per aiutare tutti a rompere il ghiaccio, per ridurre l’imbarazzo generale, che ne so. Invece niente. In onore del mio amico, che è spagnolo, nada. C’è giusto un cameriere. E nessuno a chiedere i 3 euro di iscrizione. Io volevo pagare, pensa un po’. Ma niente. Nada.
E poi nessun cartello. Sembra un posto qualsiasi. Anche un po’ inquietante, a dirla tutta. Al primo piano, ricavato da un appartamento, la porta che sembra l’ingresso di un’area con pericolo di radiazioni, un corridoio in cui il triciclo di Shining resterebbe incastrato, a sinistra un bagno e a destra questa stanza anonima. Io certe cose non le capisco proprio.
Comunque, c’era una megatavolata inglese e nemmeno un posto libero: mica potevamo acchiappare due persone a caso e costringerle a venire con noi! Per cui alla fine abbiamo ordinato i nostri drink e ci siamo seduti a chiacchierare per conto nostro. Ovviamente in inglese, anche perché io non parlo spagnolo e il mio amico non parla italiano. Il vino era buono, pure la birra, presumo, forse è davvero il posto con i drink più economici del Lux e a parte tutto siamo stati bene, ma avremmo potuto evitare di prendere freddo (c’erano appena 7 gradi sotto zero) andando in un bar qualunque vicino alla scuola di lingua. Tra l’altro c’era poca gente al Club Polyglotte, ma forse abbiamo solo beccato la serata no. Magari la prossima volta saremo più fortunati, chissà. Sempre se una prossima volta ci sarà.

 

12 pensieri su “Club Polyglotte Luxembourg

  1. Ciao, bhé che dire io è un sacco che volevo andarci. Magari possiamo organizzare un’invasione, cioé ognuno porta un paio di amici (magari non tutti italiani senno’ finisce a caciara) e prendiamo possesso della sala. :-)

  2. Io non ne sapevo niente di ‘sto posto… :/
    Cmq l’idea di Max mi piace, W l’invasione!!!! :P

  3. Io ci sono stata 3-4 volte e confermo che hai proprio beccato la serata no :-) Di solito c’è un tizio, che è poi l’organizzatore, che spiega tutto per bene ai nuovi arrivati e fa fare le iscrizioni. È ovvio che dipende anche da che ora vai, nel senso che lui resta comunque lui, ma magari se vai dopo le 8 non si accorge nemmeno che è arrivato qualcuno di nuovo. Però può anche darsi che quella sera non ci fosse per qualche motivo.
    Magari la prossima volta che ci vai dimmelo, ché andiamo assieme. Io alla fine non ci vado quasi mai, per lo più per pigrizia.
    (Pensa che una volta mi hanno anche messo a fare il tavolo italiano, mi sono divertita un sacco a fare la maestra!)

  4. Che sei romano, Max? :)

    Buon Natale a tutti! Lo passerete in Italia? Io sí! :D

  5. Ma sì, proviamo. Ho visto che il prossimo incontro sarà il 12 febbraio.

  6. Ciao mi chiamo Paola e vi scrivo dalla Sardegna, ho 44 anni laureata in psicologia e cerco lavoro in Lussemburgo c’è tra di voi un’anima buona che mi possa dare un’idea per come muovermi per la mia ricerca? vi porto i dolcetti sardi se mi aiutate !!! [email protected]

  7. Recentemente si è fatto un incontro di italiani con la community di italiansinlux. Si è parlato anche di quella blogger che scriveva sul Lussemburgo in maniera cosi’ brillante. Dove sono finite le tue avventure? :-)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>